Invito a Palazzo 2018: BNL Gruppo BNP Paribas apre le sedi di Orizzonte Europa a Roma, Palazzo Pascoletti a Bari e per la prima volta Torre Diamante a Milano - BNP Paribas Italia
BNP Paribas Italia Notizie & Comunicati Stampa
ottobre 4, 2018 -

Invito a Palazzo 2018: BNL Gruppo BNP Paribas apre le sedi di Orizzonte Europa a Roma, Palazzo Pascoletti a Bari e per la prima volta Torre Diamante a Milano

Inoltra ad un amicoInoltra ad un amico StampaStampa

BNL Gruppo BNP Paribas è, anche in questa XVII edizione, tra i protagonisti di “Invito a Palazzo”, iniziativa promossa dall’ABI per la valorizzazione del patrimonio architettonico ed artistico delle banche operanti in Italia.

La Banca aprirà al pubblico 3 sedi: la novità in assoluto è a Milano con la “Torre Diamante”, sede di BNP Paribas in Italia (in Piazza Bo Bardi, 3) aperta per la prima volta al pubblico; a Roma si vuole invece bissare il successo dello scorso anno con “Palazzo Orizzonte EUROPA”, la moderna Direzione Generale della Banca (in Viale Altiero Spinelli, 30); a Bari, infine, sarà protagonista “Palazzo Pascoletti”, sede storica di BNL fin dai primi anni ’50.

L’appuntamento è per sabato 6 ottobre, dalle 10 alle 19, con ingresso gratuito e visite guidate, per offrire a cittadini, appassionati e turisti, italiani e stranieri, un’intera giornata dedicata all’arte e alla cultura. Previsto, inoltre, un ingresso anticipato, dalla 9 alle 10, riservato alle Scuole e alle Associazioni Culturali, con prenotazione on line all’indirizzo: bnleventistituzionali@bnlmail.com

A Milano il pubblico avrà la possibilità di scoprire la “Torre Diamante”, sede del Gruppo BNP Paribas in Italia dal novembre 2016. L’edificio, oggetto di uno dei più importanti interventi di riqualificazione urbana in città, è inserito all’interno dell’area che rappresenta un’icona del nuovo skyline del capoluogo lombardo. Il grattacielo è situato all’estremità Est del nuovo complesso direzionale di Garibaldi/Porta Nuova, avviato nel 2009. “Torre Diamante” è un’opera architettonica, ideata dallo studio Kohn Pedersen Fox, unica nel suo genere perché caratterizzata da una geometria irregolare: le colonne perimetrali dell’edificio sono inclinate rispetto alla verticale. Una peculiarità ulteriormente esaltata dal singolare taglio della struttura, che permette al grattacielo di generare riflessi cangianti, proprio come un diamante, appunto.

“Torre Diamante” è la più alta costruzione in acciaio (140 m.) realizzata finora in Italia e si sviluppa su 30 piani, di cui 27 ad uso ufficio e 3 piani tecnici, per una superficie complessiva di circa 28.000 mq. Al suo interno – su progetto dell’architetto Paolo Mantero – ogni giorno, oltre 2.000 persone lavorano secondo i più moderni principi dello smart working, inteso come nuova modalità di lavoro, con spazi aperti ed ampie zone condivise. Questo edificio, realizzato nell’ottica dell’eco-sostenibilità ambientale ed energetica, ha ottenuto la certificazione LEED GOLD.

In particolare i visitatori potranno salire al 6° piano del building dove esperti spiegheranno peculiarità e dettagli architettonici del palazzo e mostreranno le aree funzionali degli uffici. Al 27° piano del grattacielo, si potranno ammirare, sotto la guida di storici dell’arte, alcune importanti opere di arte contemporanea, parte del Patrimonio Artistico di BNL Gruppo BNP Paribas, quali: “Tavola della memoria”, opera in bronzo e acciaio del celebre scultore Arnaldo Pomodoro; “Palloncini”, scultura in metallo saldato e verniciato dell’artista Luisa Valentini; “Bronzo 2000” in bronzo patinato dello scultore Ettore Consolazione; il grande dipinto “Soglia” (olio su tela) dell’artista veneto Ruggero Cortese; “Senza titolo”, acrilico su carta intelata, della pittrice Marina Mentoni. Inoltre, per l’occasione, sarà allestita all’ultimo piano delle “Torre”, una personale mostra dell’artista Roberto Casiraghi – docente dell’Accademia di Brera – che include l’olio su tela “Attività”, parte della Collezione artistica della Banca. Il Maestro presenterà ai visitatori i suoi più recenti lavori, una serie di opere in olio su carta intitolate “Essere”.

A Roma, dopo lo straordinario successo di pubblico dello scorso anno (circa 2.300 persone), sarà aperto di nuovo ai visitatori il moderno Palazzo Orizzonte EUROPA”, sede della Direzione Generale della Banca. Funzionalità, sostenibilità e innovazione sono le principali caratteristiche della costruzione – progettata dallo Studio 5+1AA – secondo i più moderni criteri strutturali ed architettonici. Il building, con una superficie di 75mila mq, è alto 12 piani e 4 interrati, ed è stato realizzato con i più elevati standard di eco-sostenibilità ambientale ed energetica, certificato in classe A e LEED GOLD. L’architettura originale e moderna dell’edificio, ingloba la cisterna d’acqua realizzata negli anni‘40 dall’architetto Angiolo Mazzoni, abilmente integrata nella costruzione.
Al suo interno, accompagnati da guide qualificate, sarà possibile vedere alcune delle più rilevanti opere della Collezione BNL: dai capolavori antichi e moderni alle opere di arte contemporanea e ai lavori fotografici, entrati più recentemente a far parte del Patrimonio artistico della Banca, che conta circa 5.000 opere.

In questa eccezionale giornata si potranno ammirare opere di inestimabile valore come “Giuditta con la testa di Oloferne” di Lorenzo Lotto; “Capriccio con architetture classiche e rinascimentali” del Canaletto; “La Cascata delle Marmore” di Jean-Baptiste-Camille Corot; il grande planisfero “Viaggio nei progetti” di Mario Schifano. I visitatori potranno, inoltre, apprezzare opere di: AfroPaesaggio Urbano”, Gino SeveriniPiramide di mele”, Giorgio Morandi “Paesaggio”, Antonio Donghi Paesaggio a Pavullo nel Frignano. Ed ancora opere d’arte contemporanea, realizzate da artisti come Lucio Fontana, Turi Simeti, Vasco Bendini, Turi Sottile, Claudio Verna e lavori fotografici, realizzati da artisti emergenti, quali Adrian Paci, Marie Bovo e Moataz Nasr.

Il pubblico potrà ammirare, inoltre, le due Collezioni – di grande interesse artistico – “Cinquanta pittori per Roma” e “Cinquanta pittori per Roma nel 2000”, realizzate in due diverse fasi temporali: la prima, a metà del ‘900 su ispirazione di Cesare Zavattini; la seconda, per volontà di BNL alle soglie del 2000. Tra gli artisti presenti: Giorgio de Chirico, Alberto Savinio, Antonio Donghi, Mario Mafai, Renato Guttuso, Ugo Attardi, Titina Maselli, Arnoldo Ciarrocchi che, insieme a Renzo Vespignani hanno avuto modo di partecipare ad entrambe le Collezioni a cinquant’anni di distanza.

Per l’occasione, nel foyer dell’edificio, saranno on air sugli schermi delle clip con le maggiori opere della collezione BNL e video in loop che mostrano alcuni scatti realizzati dai ragazzi delle scuole partecipanti alle giornate della “Cultura Creativa”, iniziativa dedicata alle giovani generazioni, organizzata sempre in collaborazione con l’ABI, a conferma del sodalizio tra le due istituzioni nel promuovere la diffusione della cultura.

A disposizione degli ospiti vi sarà anche la postazione Museo Virtuale BNL, installata al piano terra nei locali dell’agenzia. Occhiali 3D permetteranno di effettuare un tour all’interno di un ambiente virtuale di 200mq, dal design ispirato a quello di alcuni tra i musei più belli del mondo. In questo spazio i visitatori troveranno opere pittoriche e scultoree di proprietà della Banca. A rendere ancora più suggestiva l’esperienza sarà la possibilità di “interagire” con alcune di esse, grazie all’ausilio di due joystick che attiveranno particolari effetti speciali.

Infine, per facilitare i visitatori, verrà organizzato, come sempre, un servizio di navetta gratuito che, dalle 9.30 alle 19.30, farà la spola tra Palazzo Altieri, sede dell’ABI, in Piazza del Gesù e Palazzo “Orizzonte EUROPA” in Viale Altiero Spinelli 30.

A Bari, infine, BNL aprirà straordinariamente al pubblico “Palazzo Pascoletti” in Via Dante Alighieri, 40 che, dai primi anni ‘50, ospita la sede della Banca nel capoluogo pugliese. Costruito dall’ingegnere Giovanni Pascoletti – che collaborò a Roma con l’architetto Piacentini nelle trasformazioni urbanistiche degli anni trenta.- tra il 1948 e il 1950, l’edificio rappresenta una delle maggiori opere architettoniche appartenenti alla Banca. Il Palazzo, caratterizzato da uno stile lineare e rigoroso, è a pianta rettangolare con due facciate rivestite completamente di pietra. E’ costruito su quattro piani fuori terra, coronati da due balconi che corrono lungo entrambe le facciate del palazzo e da una cornice in lieve sporgenza.

Tra le opere esposte al primo piano, visitatori potranno apprezzare: “Vaso di fiori” di Jean-Baptiste Monnoyer, “Paesaggio con grano” di Luigi Schingo, “Paesaggio della Puglia” di Vincenzo Camerlingo.

BNL è protagonista nella cultura anche sul web attraverso i canali Twitter con l’account @BNL_PR e su Instagram con @bnl_cultura.