BNP Paribas Real Estate: in Italia gli investimenti in immobili commerciali a 1,9 mld di euro nel terzo trimestre - BNP Paribas Italia
BNP Paribas Italia Notizie & Comunicati Stampa
ottobre 11, 2018 -

BNP Paribas Real Estate: in Italia gli investimenti in immobili commerciali a 1,9 mld di euro nel terzo trimestre

Inoltra ad un amicoInoltra ad un amico StampaStampa

In Italia gli investimenti in immobili commerciali hanno raggiunto 1,9 miliardi di euro nel terzo trimestre del 2018. Dai dati elaborati dall’ufficio studi di BNP Paribas Real Estate Italia emerge un terzo trimestre in linea con quello dello scorso anno e migliore della media quinquennale e decennale di riferimento.
Buono anche l’andamento del retail – primo contributore ai volumi in Italia con quasi 700 milioni di euro investiti – e della logistica con 450 milioni di euro investiti in diverse operazioni che hanno interessato soprattutto Roma e Milano. Per il 2018 si conferma in calo il settore uffici: finora sono stati infatti investiti circa 1,7 miliardi di euro in uffici con un decremento del 38% circa rispetto ai primi tre trimestri del 2017.

Il settore hotel raggiunge il mezzo miliardo di euro di investimenti in questi primi nove mesi del 2018 con un rallentamento rispetto al 2017 (-20% circa) ma un’attività ancora superiore alla media quinquennale e decennale del periodo (rispettivamente +10% e +35% circa). Un altro mezzo miliardo di euro è stato investito finora nel 2018 in prodotti inclusi nella categoria “Alternative” (RSA, student housing, data center, caserme, cinema) confermando il trend di crescente interesse per questi asset iniziato nel 2014.

Per quanto riguarda i rendimenti netti prime:

  • nel Q3 la città di Milano ha registrato un’ulteriore compressione di 10 punti base dei rendimenti Uffici fino a raggiungere l’attuale 3,30%. Stabilità per il quarto trimestre consecutivo al 4,15% per i rendimenti Uffici a Roma.
  • Il Retail registra una stabilità rispetto al Q2 dei rendimenti netti prime per tutti i suoi segmenti: Centri Commerciali al 4,90%, High Street Milano al 3% e High Street Roma al 3,30%.
  • Stabilità dei rendimenti netti prime anche per la Logistica al 5,25%.

La città di Milano in questi primi nove mesi dell’anno ha sfiorato i 2 miliardi di euro di investimenti, dato in linea con il 2017 e superiore alla media quinquennale e decennale dei primi tre trimestri dell’anno (rispettivamente +15% e +54% circa).

Il risultato di Roma da inizio anno in termini di volumi è leggermente sottodimensionato rispetto al 2017 (-10% circa) ma superiore alla media quinquennale (+16%) e decennale (+19%) dei primi nove mesi dell’anno. Più nel dettaglio, il Q3 2018 ha registrato in città investimenti per circa 300 milioni di euro, valore del tutto in linea con quello dello stesso trimestre del 2017.

“I risultati del terzo trimestre hanno consentito di ridurre, ma non di eliminare, il gap di volumi rispetto allo scorso anno che sta caratterizzando il mercato degli investimenti commerciali nel nostro Paese” commenta Cristiana Zanzottera, responsabile dell’Ufficio Studi di BNP Paribas Real Estate Italia. “A fronte di una dinamicità che rimane forte, e testimoniata dall’elevato numero di transazioni registrate nel 2018, la dimensione complessiva dei volumi ha risentito anche dell’assenza di mega deal e di rilevanti operazioni di portafoglio che invece avevano caratterizzato il 2017” prosegue Zanzottera. “Il mercato italiano continua a creare valore e pertanto rimane di interesse per gli investitori, inclusi quelli internazionali, che anche nel 2018 stanno generando la maggior parte dei volumi”.

Scarica il Comunicato stampa sul mercato commerciale in Italia per approfondire