BNL Focus: in Giappone si avvicina la terza decade di stagnazione - BNP Paribas Italia
BNP Paribas Italia Notizie & Comunicati Stampa
dicembre 4, 2018 -

BNL Focus: in Giappone si avvicina la terza decade di stagnazione

Inoltra ad un amicoInoltra ad un amico StampaStampa

E’ online l’ultimo numero di BNL Focus il settimanale del Servizio Studi BNL Gruppo BNP Paribas, diretto da Giovanni Ajassa, che fa il punto sulla congiuntura economica in Italia e all’estero.
 BNL Focus approfondisce i grandi temi dell’economia italiana: le imprese, il “Made in Italy”, la competitività del paese, le famiglie, i consumi, il mercato immobiliare, le banche e il risparmio. Il Focus del Servizio Studi BNL è la finestra aperta sull’Italia e sul mondo dal network globale della ricerca economica del Gruppo BNP Paribas.

 

 

BNL Focus del 30 novembre 2018

 

Giappone: si avvicina la terza decade di stagnazione
Se la previsione di una crescita prossima all’1% nel 2018 e nel 2019 troverà conferma, per il Giappone questo sarà il terzo decennio consecutivo di stagnazione. Il progressivo spopolamento e invecchiamento del paese è indicato tra le cause principali del protrarsi della debole crescita economica. Le proiezioni al 2065 indicano una diminuzione della popolazione di circa il 30%: dagli attuali 126 milioni a poco più di 88 milioni e la quota di ultra 65enni potrebbe arrivare al 40% circa dall’attuale 27%. Il moderato incremento delle retribuzioni, la giovane età pensionabile (60 anni) e i lunghi anni di permanenza nella condizione di pensionato sono fattori che contribuiscono a rendere cauti i giapponesi nell’attitudine al consumo. Tra le misure adottate per contrastare lo stallo trentennale, di particolare rilevanza l’entità delle operazioni di quantitative easing: dal 2013 è stata immessa sul mercato liquidità aggiuntiva per $2.900 mld l’equivalente del Pil del Regno Unito. L’ammontare degli asset nel bilancio della Banca centrale nipponica è ora pari al Pil del paese mentre l’analogo rapporto per la Federal Reserve si ferma al 20% e per la Bce al 40%.

BNL Focus del 30 novembre 2018