BNL Focus: La realtà delle banche “minori - BNP Paribas Italia
BNP Paribas Italia Notizie & Comunicati Stampa
giugno 21, 2019 -

BNL Focus: La realtà delle banche “minori

Inoltra ad un amicoInoltra ad un amico StampaStampa

È online l’ultimo numero di BNL Focus il settimanale del Servizio Studi BNL Gruppo BNP Paribas, diretto da Giovanni Ajassa, che fa il punto sulla congiuntura economica in Italia e all’estero.
 BNL Focus approfondisce i grandi temi dell’economia italiana: le imprese, il “Made in Italy”, la competitività del paese, le famiglie, i consumi, il mercato immobiliare, le banche e il risparmio. Il Focus del Servizio Studi BNL è la finestra aperta sull’Italia e sul mondo dal network globale della ricerca economica del Gruppo BNP Paribas.

 

BNL Focus  – 18 giugno 2019

 

La realtà delle banche “minori”
Dal novembre 2014 tutte le banche europee sono sottoposte al Meccanismo di Vigilanza Unico. Per le istituzioni più importanti questa funzione viene esercitata direttamente dalla Banca centrale europea; per le altre banche l’impegno è delegato alle autorità nazionali con le quali la Bce mantiene una continua interazione.

Le istituzioni meno significative superano le 3mila unità e sono per la quasi totalità istituzioni stand alone. Il loro attivo aggregato è pari al 20-25% dell’attivo bancario europeo. La Bce è impegnata ad assicurare unitarietà all’azione di vigilanza. Nel procedere in questa direzione si cerca di rispettare un criterio di proporzionalità, per limitare il totale dei costi di compliance.

Le istituzioni meno significative italiane si presentano complessivamente solide sotto il profilo patrimoniale. La valenza positiva di questo dato è però indebolita dalla modesta redditività e da un portafoglio di titoli di stato pari al 21% del totale dell’attivo. Inoltre, malgrado i significativi progressi conseguiti nell’ultimo triennio, la qualità del portafoglio prestiti è ancora insoddisfacente.

Scarica il Focus completo