BNP Paribas Italia Notizie & Comunicati Stampa
giugno 20, 2014 -

BNL Gruppo BNP Paribas e MV Agusta mettono in moto la solidarietà: una Brutale 800 all’asta per sostenere Telethon

Inoltra ad un amicoInoltra ad un amico StampaStampa

Brutale 800BNL Gruppo BNP Paribas e MV Agusta presentano un’iniziativa benefica a sostegno di Telethon: una “Brutale 800”, donata dal glorioso marchio motociclistico italiano e “vestita” con una speciale livrea, sarà messa all’asta: il ricavato sarà interamente devoluto alla Fondazione Telethon che promuove la ricerca per la cura delle malattie genetiche rare.

L’asta della “Brutale 800 – BNL per Telethon” prenderà il via sabato 21 giugno, in occasione della settima tappa del Campionato Mondiale Superbike a Misano Adriatico, nel quale gareggeranno i piloti del Team MV Agusta Reparto Corse. I collezionisti e gli appassionati di motociclismo avranno, quindi, la possibilità di aggiudicarsi un pezzo unico, contribuendo, con l’acquisto della moto, a sostenere la ricerca scientifica di Telethon. Attraverso la piattaforma internet CharityStars.com, specializzata in aste benefiche, sarà possibile fare offerte e rilanci, per un periodo di 30 giorni, partendo da una base d’asta di 10mila euro.

Durante il weekend di prove e gare del Mondiale Superbike si potrà ammirare nel paddock del Circuito “Marco Simoncelli”, l’esemplare unico di Brutale, ideato da MV Agusta per Telethon e realizzato direttamente dal proprio Centro Stile. Terminata la manifestazione, la Brutale – da lunedì e sino al termine dell’asta – sarà esposta al pubblico all’interno dell’ Agenzia BNL di piazza San Fedele a Milano.

Questa iniziativa è frutto della partnership di “BNL per Telethon”: uno dei maggiori progetti di fund raising in Europa: una collaborazione che ha permesso di raccogliere complessivamente, dal 1992, 245 milioni di euro. Questa cifra ha contribuito ad aiutare Telethon nel finanziare 1547 ricercatori, 2477 progetti di ricerca su 445 malattie genetiche che hanno prodotto oltre 9300 pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali.

Scarica il Comunicato Stampa completo