BNP Paribas Italia Notizie & Comunicati Stampa
maggio 27, 2016 -

La Fondazione BNL sostiene il Centro Astalli

Inoltra ad un amicoInoltra ad un amico StampaStampa

La Fondazione BNL Gruppo BNP Paribas rinnova la propria vicinanza all’Associazione Centro Astalli e contribuisce alla ristrutturazione e all’ammodernamento dei locali del “Centro d’ascolto socio-legale per i rifugiati” a Roma (Via del Collegio Romano, 1).
I nuovi ambienti sono stati inaugurati in una cerimonia alla quale sono intervenuti S.E. Cardinale Antonio Maria Vegliò, Presidente del Pontificio Consiglio per le migrazioni;  Luigi Abete, Presidente BNL Gruppo BNP Paribas e Vice Presidente della Fondazione. Presente anche Padre Camillo Ripamonti, Presidente del Centro Astalli.

Durante l’incontro di oggi, anche il racconto di chi ha lasciato il proprio Paese devastato dalla guerra, per raggiungere l’Italia.

«La Fondazione BNL – ha dichiarato Luigi Abete – è vicina da tempo alle attività umanitarie di questi volontari, sostenendo la mission del Centro Astalli. Siamo convinti che, anche con piccoli gesti socialmente responsabili, si può contribuire a dare sollievo alle persone che arrivano nel nostro Paese fuggendo da situazioni di estrema emergenza».

Negli anni, la Fondazione BNL ha contribuito anche alla ristrutturazione della sede di Catania del Centro Astalli; e a Roma, della mensa in Via degli Astalli e in San Saba. Realizzato anche un intervento a sostegno del piano straordinario di prima accoglienza per l’emergenza profughi della Capitale.

Anche BNP Paribas è impegnata a favore dell’Associazione Centro Astalli. Nell’ambito di un un’importante campagna internazionale a sostegno dei rifugiati, lanciata dal Gruppo alla fine del 2015, BNP Paribas per 12 mesi provvederà alle spese relative alle attività di accoglienza, ad un primo orientamento degli immigrati nel Paese di destinazione, nonché all’assistenza medico-specialistica particolarmente importante per persone che spesse hanno subito torture, violenze e affrontato viaggi lunghi e pericolosi.

La Fondazione BNL, nata nel 2006, sostiene e sviluppa idee promosse da associazioni operanti nel campo dell’utilità sociale, attraverso il finanziamento di specifici progetti nei settori della solidarietà e della sanità. Nel 2015 è stato deliberato più di 1 milione di euro a sostegno di 22 progetti.

Dalla sua costituzione la Fondazione ha finanziato 574 progetti (di cui 356 relativi alle 8 edizioni di “Mano Amica”, l’iniziativa rivolta a sostenere l’impegno dei dipendenti di BNL e delle Società del Gruppo BNP Paribas in Italia nel volontariato), per un totale di circa 11 milioni di euro; di questi, oltre il 90% è stato investito sul territorio nazionale, mentre il restante a livello internazionale.
La maggior concentrazione degli interventi è stata realizzata nel campo della solidarietà verso le persone in condizioni disagiate, i rifugiati, i richiedenti asilo, i portatori di handicap e gli emarginati, sia attraverso la fornitura di beni (letti, veicoli per il trasporto di viveri e medicinali, strumenti di lavoro, attrezzature informatiche) sia tramite la creazione e ristrutturazione di centri di accoglienza. Gli interventi nella sanità, che hanno rappresentato oltre il 20% del totale, hanno interessato l’acquisto di apparecchiature medicali, di arredi specializzati e di ambulanze.  Sempre maggiore, inoltre, l’attenzione verso il mondo dell’infanzia.

Comunicato Stampa