BNP Paribas Italia Notizie & Comunicati Stampa
giugno 14, 2016 -

BNP Paribas International Hackathon 2016: dal 17 al 19 giugno la sfida tra startup hi-tech

Inoltra ad un amicoInoltra ad un amico StampaStampa

Il Gruppo BNP Paribas lancia il secondo International Hackathon: si tratta di una vera e propria “sfida” tra oltre 100 startup hi-tech con l’obiettivo di ideare e sviluppare – insieme a esperti delle società del Gruppo BNP Paribas – progetti orientati al cliente, per migliorare il customer journey in alcuni ambiti specifici del FinTech.

L’iniziativa si terrà dal 17 al 19 giugno in contemporanea mondiale a Roma, San Francisco, Londra, Parigi, Bruxelles, Berlino, Varsavia e Istanbul. A Roma i partecipanti all’Hackathon 2016 lavoreranno a contatto con i team di BNL e Findomestic, presso la sede di Luiss Enlabs di via Marsala 29/h.

I titoli dei temi proposti da BNL ai partecipanti saranno due: I want to buy a home, con l’obiettivo di trovare soluzioni per supportare il cliente nel percorso di acquisto della casa, dalla scelta dell’immobile alla richiesta del mutuo, ai vari servizi accessori connessi (il notaio, l’architetto, la ristrutturazione, l’interior design, etc.); mentre I need cash nowverterà sull’ottimizzazione e digitalizzazione dei processi di richiesta e concessione di finanziamenti per le piccole e medie imprese.

Findomestic, invece, proporrà I want to buy a TV con lo scopo migliorare la user experience nell’acquisto e nel finanziamento di prodotti, servizi e beni di consumo.

Le startup che meglio svilupperanno i temi proposti prenderanno parte – come finaliste di Hackaton 2016 – ad un digital bootcamp di 10 settimane per mettere a punto, con l’assistenza dei professionisti del Gruppo BNP Paribas, le soluzioni ideate. Ciascun team finalista avrà a disposizione un rimborso spese di 7mila euro a supporto delle attività di sviluppo nel corso del bootcamp.
Il 2 dicembre a Parigi tutti i finalisti mondiali saranno invitati a presentare il proprio progetto al “Demo Day” di Hackaton 2016. I vari team vincitori, infine, avranno l’opportunità di procedere alla realizzazione dei loro progetti, sempre affiancati dalle Società del Gruppo BNP Paribas del proprio Paese.
Le startup partecipanti manterranno i diritti di proprietà intellettuale legati ad eventuali iniziative realizzate presso il Gruppo.

Ciascuna delle sei startup vincitrici dell’Hackathon dello scorso anno attualmente è al lavoro, insieme alle Società di BNP Paribas coinvolte, per finalizzare lo sviluppo dei loro progetti.

Sul sito international-hackathon.bnpparibas sono presenti tutte le informazioni riguardo l’iniziativa che potrà essere seguita sui social attraverso l’hashtag #internationalhackathon

Scarica il Comunicato Stampa