BNP Paribas Italia Notizie & Comunicati Stampa
maggio 31, 2017 -

BNL Focus: una prima anticipazione sui conti delle imprese italiane

Inoltra ad un amicoInoltra ad un amico StampaStampa

Logo-BNL-Focus_bordo2E’ online l’ultimo numero di BNL Focus il settimanale del Servizio Studi BNL Gruppo BNP Paribas, diretto da Giovanni Ajassa, che fa il punto sulla congiuntura economica in Italia e all’estero.
 BNL Focus approfondisce i grandi temi dell’economia italiana: le imprese, il “Made in Italy”, la competitività del paese, le famiglie, i consumi, il mercato immobiliare, le banche e il risparmio. Il Focus del Servizio Studi BNL è la finestra aperta sull’Italia e sul mondo dal network globale della ricerca economica del Gruppo BNP Paribas.

 

BNL Focus – 29 maggio 2017

Una prima anticipazione sui conti delle imprese italiane
Dalla lettura dei conti delle imprese italiane emergono segnali di miglioramento, ma anche diverse criticità. Migliora l’efficienza produttiva, ma rimane evidente la difficoltà nel contenere il costo del lavoro, che finisce per assorbire più del 55% del valore aggiunto. Un sostegno ai conti giunge dai minori interessi, scesi a 14 miliardi di euro dagli oltre 70 degli anni precedenti la crisi, con l’onere medio del debito passato da oltre il 6% del 2008 a poco più dell’1,1% e dalla più bassa tassazione.

La principale criticità delle imprese è la carenza di investimenti, che negli ultimi otto anni non sono stati neanche sufficienti a compensare l’invecchiamento del capitale produttivo esistente. Un problema non legato alla carenza di risorse, come mostrato dai depositi delle imprese, che hanno superato i 300 miliardi di euro, e da una politica dei dividendi ancora generosa. Le imprese continuano, inoltre, ad effettuare investimenti significativi in aziende operanti all’estero.

Le imprese italiane hanno iniziato un processo di rafforzamento della struttura finanziaria, aumentando il capitale e riducendo i debiti. Tra il 2012 e il 2016, i debiti finanziari sono stati tagliati in media ogni anno di circa 10 miliardi di euro, mentre gli apporti di nuovo capitale hanno superato i 20 miliardi. Il leverage è sceso al 43%, un valore ancora alto nel confronto internazionale.

Scarica l’ultimo numero di BNL Focus