BNP Paribas Italia Notizie & Comunicati Stampa
ottobre 16, 2017 - ,

BNL Focus: pochi disoccupati in Germania ma molti lavoratori a basso reddito

Inoltra ad un amicoInoltra ad un amico StampaStampa

Logo-BNL-Focus_bordo2E’ online l’ultimo numero di BNL Focus il settimanale del Servizio Studi BNL Gruppo BNP Paribas, diretto da Giovanni Ajassa, che fa il punto sulla congiuntura economica in Italia e all’estero.
 BNL Focus approfondisce i grandi temi dell’economia italiana: le imprese, il “Made in Italy”, la competitività del paese, le famiglie, i consumi, il mercato immobiliare, le banche e il risparmio. Il Focus del Servizio Studi BNL è la finestra aperta sull’Italia e sul mondo dal network globale della ricerca economica del Gruppo BNP Paribas.

 

BNL Focus – 10 ottobre 2017

 

Germania: pochi disoccupati, ma molti lavoratori a basso reddito
Dall’inizio dello scorso decennio la Germania è passata dall’essere il “malato d’Europa” a economia trainante dell’area euro con il superamento della Grande Recessione solo con limitate ripercussioni negative. L’ampia letteratura sulla trasformazione del paese riconduce il merito agli accordi tra le parti sociali e alle riforme del mercato del lavoro che si sono susseguiti dalla metà degli anni ’90.

Maggiore flessibilità e istituzione dei mini-job hanno consentito di migliorare gli indicatori del mercato del lavoro: dai 4,5 milioni di disoccupati del 1995 se ne contano ora 1,6 milioni e il tasso di occupazione è passato dal 65% al 75%. Tuttavia l’inclusione di un maggior numero di persone nel mondo del lavoro non è però stata sinonimo di miglioramento generalizzato: i redditi contenuti, la bassa qualità e la precarietà del lavoro hanno alimentato la categoria dei “working poor”. A rischio di povertà risultano i lavoratori sia con un contratto a tempo indeterminato sia a termine e soprattutto coloro con un basso grado di istruzione. Molte le disuguaglianze che affliggono la società: oltre al persistente divario regionale, rilevante è anche quella dei redditi e della ricchezza, che tendono a perpetuarsi determinando una limitata mobilità sociale.

BNL Focus del 10 ottobre