BNP Paribas Italia Notizie & Comunicati Stampa
febbraio 19, 2018 -

BNL Focus: Credito al consumo, una crescita a più velocità

Inoltra ad un amicoInoltra ad un amico StampaStampa

E’ online l’ultimo numero di BNL Focus il settimanale del Servizio Studi BNL Gruppo BNP Paribas, diretto da Giovanni Ajassa, che fa il punto sulla congiuntura economica in Italia e all’estero.
 BNL Focus approfondisce i grandi temi dell’economia italiana: le imprese, il “Made in Italy”, la competitività del paese, le famiglie, i consumi, il mercato immobiliare, le banche e il risparmio. Il Focus del Servizio Studi BNL è la finestra aperta sull’Italia e sul mondo dal network globale della ricerca economica del Gruppo BNP Paribas.

 

BNL Focus – 16 febbraio 2018

Credito al consumo, una crescita a più velocità

Nell’area euro dall’avvio della ripresa, nel 2013, i consumi privati sono stati il driver principale della crescita economica. Sostenuti dal miglioramento del mercato del lavoro e da redditi in aumento, si stima che lo scorso anno i consumi individuali effettivi abbiano sfiorato i €20.500 medi, €1.000 in più del valore di quattro anni prima.
Il riavvio del ciclo economico ha rafforzato i prestiti alle famiglie e in particolare del credito al consumo che nel 2017 ha registrato una crescita del 7%. Numerosi i paesi in cui l’incremento si posiziona al di sopra del dato medio dell’area tra questi Spagna (+15,5%) e Italia (+8,8%).
Al di fuori del Vecchio Continente la vivace crescita del credito al consumo viene osservata per gli eventuali riflessi negativi sulle finanze di prenditori e prestatori: negli Stati Uniti l’attenzione è concentrata sulle insolvenze della clientela subprime beneficiaria di prestiti per l’acquisto di autovetture; nel Regno Unito i risultati di uno stress test evidenziano ingenti perdite nel caso di realizzazione di uno scenario di rischio, mentre in Cina si temono bolle per l’utizzo di credito al consumo spesso deviato sul mercato immobiliare e azionario.
In Italia migliorano gli indicatori di rischio del credito al consumo: l’incidenza dei prestiti deteriorati relativi a questo segmento di mercato si posizona su livelli inferiori rispetto al passato (5,8% a settembre, 7,7% nel 2015) e rispetto ai finanziamenti per l’acquisto di abitazioni (6,4% a settembre).

BNL Focus del 16 febbraio 2018