BNL Focus: la ricerca della sostenibilità come driver delle politiche economiche - BNP Paribas Italia
BNP Paribas Italia Notizie & Comunicati Stampa
novembre 9, 2018 -

BNL Focus: la ricerca della sostenibilità come driver delle politiche economiche

Inoltra ad un amicoInoltra ad un amico StampaStampa

E’ online l’ultimo numero di BNL Focus il settimanale del Servizio Studi BNL Gruppo BNP Paribas, diretto da Giovanni Ajassa, che fa il punto sulla congiuntura economica in Italia e all’estero.
 BNL Focus approfondisce i grandi temi dell’economia italiana: le imprese, il “Made in Italy”, la competitività del paese, le famiglie, i consumi, il mercato immobiliare, le banche e il risparmio. Il Focus del Servizio Studi BNL è la finestra aperta sull’Italia e sul mondo dal network globale della ricerca economica del Gruppo BNP Paribas.

 

BNL Focus – 9 novembre 2018

 

Editoriale: Obiettivo sostenibilità
Obiettivo: sostenibilità. A 50 anni dai lavori del Club di Roma e del primo rapporto sui limiti della crescita, la ricerca della sostenibilità si propone come driver delle politiche economiche. Delle grandi riforme strutturali, ma anche delle manovre a breve termine. Nell’agenda di attuazione dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) per l’Italia una priorità è rappresentata dall’obiettivo relativo a lavoro dignitoso e crescita economica. Compete all’Italia, infatti, il poco invidiabile record della quota di giovani che non lavorano, non studiano e non sono oggetto di interventi di formazione professionale: oltre il 25% del totale delle persone in età compresa tra 15 e 34 anni.

 

Manifatturiero ed export spiegano il rallentamento dell’economia italiana
La ripresa dell’economia italiana sembra essersi fermata: nel III trimestre 2018, il Pil è rimasto invariato, con la crescita annuale scesa allo 0,8%. Il peggioramento riflette quanto accade nel manifatturiero: dei tredici comparti che lo compongono, solo l’elettronica, le apparecchiuture elettriche e i macchinari presentano una dinamica della produzione ancora positiva.Dall’inizio del 2018, la produzione di autoveicoli si è ridotta di quasi il 10%. Una flessione ha interessato il settore dei metalli, quello dei prodotti alimentari e, negli ultimi mesi, anche quello dei prodotti farmaceutici, mentre la situazione nel tessile, abbigliamento e calzature rimane complessa. Nel confronto con l’inizio del 2008, solo il farmaceutico e l’alimentare presentano livelli produttivi in crescita.

BNL Focus del 9 novembre 2018