BNP Paribas Real Estate: il mercato degli immobili retail in Europa - BNP Paribas Italia
BNP Paribas Italia Notizie & Comunicati Stampa
novembre 14, 2018 -

BNP Paribas Real Estate: il mercato degli immobili retail in Europa

Inoltra ad un amicoInoltra ad un amico StampaStampa

Gli investitori istituzionali in Europa non hanno smesso di investire in immobili retail, ma stanno spostando la loro attenzione su asset in linea con le nuove tendenze del mercato. Al momento si punta sui retail park, gli outlet e i negozi lungo le high-street che al momento appaiono come gli investimenti più sicuri.

E’ quanto emerge dal report “Let’s talk retail” di BNP Paribas Real Estate. Grazie al suo database e ai report sui principali mercati europei, la società del Gruppo BNP Paribas fornisce una analisi approfondita delle principali tendenze del mercato e delle previsioni per il comparto dell’immobiliare retail.

In particolare le vendite al dettaglio stanno crescendo in tutta Europa. All’interno dell’area dell’euro cresceranno dell’1,6% nel 2018 fino a raggiungere +2% nel 2019. Nei tre maggiori mercati europei (Germania, Regno Unito e Francia), il prossimo anno la crescita delle vendite al dettaglio continuerà a salire di oltre il 2% .

Gli investimenti sono in leggero aumento negli ultimi 12 mesi. Con 56 miliardi di euro di investimenti negli ultimi dodici mesi, gli immobili retail rappresentano la seconda asset class in termini di volumi transati (21%) dopo gli Uffici, in crescita dell’1% sul Q3 2017.

Le high streets prime rent si mantengono su livelli alti. Londra, una delle principali location per il segmento del lusso in Europa, è al primo posto per valore delle locazioni nella prestigiosa Old Bond Street. L’Avenue des Champs Elysées a Parigi, che attrae sempre più marchi premium, dovrebbe registrare ancora aumenti nei canoni prime nel 2019 grazie all’apertura di nuovi negozi monomarca. A Milano, soprattutto in via Montenapoleone, i prezzi degli affitti continuano ad aumentare a causa della scarsità di prodotto disponibile. In Germania, i canoni di locazione per le high street di Berlino e Monaco dovrebbero mantenersi stabili nei prossimi mesi. Grafton Street, la più preziosa e ricercata location per i retailer irlandesi, sta beneficiando di una rivitalizzazione delle vie circostanti e della costante crescita del valore locativo.

In Europa sono previste nuove aperture. Nel corso di quest’anno, i retailer internazionali hanno continuato a espandersi. Alcuni Paesi hanno visto l’arrivo di nuovi marchi. Decathlon, per esempio, ha aperto per la prima volta i propri store in Lituania, Ucraina e Irlanda. Apple e & Other Stories hanno inaugurato  negozi nella Kärntner Straße di Vienna. I grandi rivenditori svedesi stanno aprendo negozi in Ucraina (H&M nell’agosto 2018 e Ikea nel 2019) grazie al miglioramento del clima economico del Paese. Il rivenditore irlandese Primark entrerà in Polonia a metà del 2019. Londra rimane una città attraente per marchi internazionali famosi. Microsoft ha scelto Regent street a Londra per aprire il suo primo negozio europeo. Anche nel segmento del lusso, Jimmy Choo e Golden Goose Deluxe Brand stanno aprendo i loro primi negozi in Danimarca a Copenaghen Købmagergade.

Scarica il Comunicato stampa – Mercato Immobili retail Europa