BNL Focus: La riforma fiscale spinge i conti delle banche USA - BNP Paribas Italia
BNP Paribas Italia Notizie & Comunicati Stampa
maggio 7, 2019 -

BNL Focus: La riforma fiscale spinge i conti delle banche USA

Inoltra ad un amicoInoltra ad un amico StampaStampa

È online l’ultimo numero di BNL Focus il settimanale del Servizio Studi BNL Gruppo BNP Paribas, diretto da Giovanni Ajassa, che fa il punto sulla congiuntura economica in Italia e all’estero.
 BNL Focus approfondisce i grandi temi dell’economia italiana: le imprese, il “Made in Italy”, la competitività del paese, le famiglie, i consumi, il mercato immobiliare, le banche e il risparmio. Il Focus del Servizio Studi BNL è la finestra aperta sull’Italia e sul mondo dal network globale della ricerca economica del Gruppo BNP Paribas.

 

BNL Focus  –  7 maggio 2019

 

La riforma fiscale spinge i conti delle banche USA

La Borsa guarda con particolare favore i titoli delle banche statunitensi. Il lungo ciclo economico favorevole e l’assenza di uno scenario di rendimenti finanziari negativi continuano a sostenere i ricavi e a contenere il costo del rischio su livelli particolarmente modesti. Tuttavia, oltre la metà della rilevante crescita dell’utile netto realizzata lo scorso anno è attribuibile alla riduzione del prelievo fiscale determinata dalla riforma disegnata dall’amministrazione Trump.

Il circuito bancario americano è da tempo impegnato in un significativo processo di concentrazione la cui intensità, più che dalla forte riduzione del numero di operatori in attività, è documentata dalla quota dell’attivo gestita dai maggiori gruppi. A fine 2018 le prime 5 istituzioni bancarie statunitensi accentravano il 47% del totale attivo del sistema. I due principali operatori del sistema hanno un attivo prossimo o superiore a $2,5 trilioni, il 15° non arriva ad un decimo di questo importo, il 50° si posiziona al di sotto di $40 mld.

Pur in un sistema in salute, non mancano situazioni di criticità. Nell’ambito dei prestiti alle famiglie al buon andamento dei mutui immobiliari si affianca il preoccupante processo di deterioramento degli altri comparti (finanziamenti legati alle carte di credito, prestiti per l’acquisto di autovetture, student loans). Anche nell’ambito dei prestiti alle imprese non mancano situazioni vulnerabili, come nel caso dei leveraged loans.

Scarica BNL Focus del 7 maggio 2019