BNP Paribas Italia Notizie & Comunicati Stampa
maggio 29, 2019 -

BNL Focus: Una riflessione sui conti delle imprese italiane

Inoltra ad un amicoInoltra ad un amico StampaStampa

È online l’ultimo numero di BNL Focus il settimanale del Servizio Studi BNL Gruppo BNP Paribas, diretto da Giovanni Ajassa, che fa il punto sulla congiuntura economica in Italia e all’estero.
 BNL Focus approfondisce i grandi temi dell’economia italiana: le imprese, il “Made in Italy”, la competitività del paese, le famiglie, i consumi, il mercato immobiliare, le banche e il risparmio. Il Focus del Servizio Studi BNL è la finestra aperta sull’Italia e sul mondo dal network globale della ricerca economica del Gruppo BNP Paribas.

 

BNL Focus  –  27 maggio 2019

Una riflessione sui conti delle imprese italiane
I numeri del 2018 mostrano un generale miglioramento delle condizioni delle imprese italiane, sebbene permangano elementi di attenzione. I conti economici hanno beneficiato dei bassi tassi di interesse, con il calo degli oneri finanziari, e della minore imposizione fiscale, un risparmio superiore agli 80 miliardi di euro rispetto al periodo precedente la crisi. È migliorata l’efficienza produttiva, ma permangono difficoltà nell’adeguare il costo del lavoro al mutato contesto economico, frenando il recupero della redditività. La struttura finanziaria appare più solida, grazie al contenimento dei debiti e agli aumenti di capitale.

Nonostante il generale miglioramento, la dinamica degli investimenti risulta non ancora soddisfacente. Il tasso di investimento rimane circa 2 punti percentuali sotto i livelli precedenti la crisi, pari a più di 15 miliardi di spesa in meno ogni anno. Un ritardo spiegato dalla persistente incertezza, mentre non sembra essere un problema la disponibilità di risorse. Dietro questi miglioramenti vi sono, senza dubbio, le azioni poste in essere dalle imprese. Un ruolo non marginale lo ha, però, svolto anche la dura selezione prodotta dalla crisi. Secondo stime della Banca d’Italia, circa la metà dei 10 punti percentuali di riduzione del grado di indebitamento delle imprese italiane è spiegato dall’uscita dal mercato di quelle meno solide.

BNL Focus_del 27 maggio 2019