BNL Focus: Previdenza integrativa e tassi negativi: quali implicazioni? - BNP Paribas Italia
BNP Paribas Italia Notizie & Comunicati Stampa
ottobre 28, 2019 -

BNL Focus: Previdenza integrativa e tassi negativi: quali implicazioni?

Inoltra ad un amicoInoltra ad un amico StampaStampa

È online l’ultimo numero di BNL Focus il settimanale del Servizio Studi BNL Gruppo BNP Paribas, diretto da Giovanni Ajassa, che fa il punto sulla congiuntura economica in Italia e all’estero.
 BNL Focus approfondisce i grandi temi dell’economia italiana: le imprese, il “Made in Italy”, la competitività del paese, le famiglie, i consumi, il mercato immobiliare, le banche e il risparmio. Il Focus del Servizio Studi BNL è la finestra aperta sull’Italia e sul mondo dal network globale della ricerca economica del Gruppo BNP Paribas.

 

BNL Focus  – 25 ottobre 2019

 

Previdenza integrativa e tassi negativi: quali implicazioni?
Un prolungato contesto di bassi tassi di interesse pone numerose sfide ai grandi investitori istituzionali che tipicamente lavorano con obiettivi di lungo periodo. La ricerca di rendimenti e il tentativo di mantenere un equilibrio tra l’attivo e il passivo di bilancio potrebbero portare all’assunzione di maggiori rischi (azionari, di cambio, di credito) o ad una contrazione delle prestazioni.
In Italia, a tredici anni dalla riforma della previdenza complementare, le attività gestite dai fondi pensione risultano più che triplicate raggiungendo circa 175 mld di euro dai 52 mld di euro del 2006 mentre il numero degli aderenti, pari attualmente a 8,9 mln è più che raddoppiato. Complessivamente le risorse accumulate dalle forme pensionistiche complementari rappresentano circa il 9,5% del Pil e il 4% delle attività finanziarie delle famiglie italiane, un valore ancora contenuto anche se pari a quasi tre volte rispetto a quello del 2006.

Scarica il Focus del 25 ottobre